Definizione WMS / SGM

Qual è la differenza tra un WMS e altri sistemi gestionali di magazzino?

Qual è la differenza tra un WMS e altri sistemi gestionali di magazzino?

Spesso ci sono difficoltà nella definizione di un concetto: un sistema di gestione del magazzino (SGM) è lo stesso come un warehouse management system (WMS)? WMS non è la semplice abbreviazione inglese per SGM? Qual’è la differenza tra SGM e WMS?

Le definizioni seguenti spiegano le differenze e stabiliscono i relativi compiti:

Sistema di gestione del magazzino vs. warehouse management system

Un sistema di gestione del magazzino descrive principalmente un sistema per la gestione di quantità e di superfici (nel magazzino) e in particolare le loro interfacce. Ulteriori funzioni possono includere anche la gestione dei sistemi di trasporto. Di conseguenza un sistema di gestione del magazzino rappresenta un sistema di scorte del magazzino.

Il warehouse management comprende la gestione, il controllo e l’ottimizzazione di sistemi complessi del magazzino e della distribuzione. La funzionalità comprende i funzioni elementari della gestione di un magazzino, come la gestione della quantità e del deposito e la gestione del finanziamento. Inoltre si utilizza dei metodi e mezzi per il controllo delle condizioni del sistema, nonché diverse strategie di gestione e ottimizzazione dei servizi. Il compito del WMS consiste nella gestione e nell’ottimizzazione dei sistemi interni del magazzino.

In pratica, i concetti sistema di gestione del magazzino e warehouse management system spesso vengono utilizzati come sinonimo.

Per ulteriore interesse, si consiglia il WMS MARKET REPORT COMPACT.

Funzioni WMS

Una gran parte degli utenti WMS desidera un WMS standard individualizzato, cioè un WMS che copre le funzioni specifiche dei processi individuali di business senza essere una soluzione costosa. Per soddisfare queste esigenze, i fornitori investono nello sviluppo dei sistemi che hanno una struttura modulare, possono essere parametrizzati dal cliente e che presentano programmazioni definite di programmazione che integrano funzioni individuali nel sistema.

Klicken zum Vergrößern

Un WMS moderno è strutturato modularmente, le funzioni possono essere divisi in funzioni di base , funzioni opzionali e moduli d’ampliamento. Di conseguenza solo i moduli necessari devono essere installati dal cliente, non più tutto il WMS. Se in futuro un ampliamento della funzionalità per sostenere nuove competenze sarà necessario, i moduli essenziali vengono aggiunti al sistema esistente e attivati; e dovrebbero funzionare regolarmente secondo le indicazioni dei fornitori. Il cliente paga normalmente anche solo per la funzionalità necessaria.

Un WMS standard ha tutte le funzioni che sono necessarie per la gestione e l’ottimizzazione di sistemi interni di gestione del magazzino. Il Fraunhofer IML include le funzioni di base, compreso il sostegno funzionale dall’entrata delle merci fino all’uscita delle merci.

Fondamentalmente l’utente definisce le dimensioni del WMS. Ogni funzione, che l’utente ritiene necessaria, fa parte del suo WMS.

Funzioni di base

Le funzioni di base fanno parte della funzionalità standard di ogni WMS, sono essenziali per il funzionamento del WMS e appartengono alle dimensioni minime delle installazioni di ogni sistema. Solo poche funzioni di base, come p.es. l’inventario, vengono offerte separatamente anche da specialisti come moduli autonomi. Normalmente le funzioni di base vengono sostenute solamente tramite moduli del fornitore WMS. Le funzioni di base sostengono l’utilizzo principale di ogni WMS: dall’accettazione della merce fino alla spedizione.

Funzioni opzionali

Le funzioni supplementari fanno parte della funzionalità standard di ogni WMS, ma vengono installate solo anche se il cliente necessita della funzionalità appropriata. Anche tra le funzioni opzionali ci sono moduli, p.es. il management dock e yard, nonché la pianificazione delle risorse, che vengono offerti separatamente da aziende specializzate e si collegano via interfaccia con il WMS. Di solito le funzioni opzionali sono integrate nell’offerta standard del fornitore WMS.

Moduli d'ampliamento

I moduli d’ampliamento, p.es. il software RFID o i sistemi pick-by-voice, sono pacchetti di software autonomi, che estendono le funzionalità di un WMS ovvero ottimizzano processi lavorativi all’interno di un magazzino. In genere i fornitori di WMS non sviluppano e vendono questi moduli, con eccezione dei sistemi pick-by-light e molto raramente dei sistemi pick-by-voice. I moduli d’ampliamento vengono sviluppati “neutrali al WMS” e quindi possono essere collegati a quasi tutti i WMS.

Per far funzionare bene questo sito, a volte installiamo sul tuo dispositivo dei piccoli file di dati che si chiamano "cookies". Privacy